Sono il designer di Riese Pio X Patrick Berger e il maestro vetraio di Murano Andrea Zanetti i vincitori assoluti del Premio Murano 2014, il tradizionale riconoscimento promosso dalla Scuola del vetro Abate Zanetti in collaborazione con l’Associazione per lo studio e lo sviluppo della cultura muranese.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si è tenuta  nella sede dell’Abate Zanetti in calle Briati 8/b, alla presenza, tra gli altri, delle scolaresche dell’isola.

L’opera prima classificata, prescelta dalla Giuria presieduta dal maestro vetraio Livio Seguso, è un insieme di vasi sovrapposti per la quale è stata indicata questa motivazione: “Si premia la capacità esecutiva dell’opera nella sua forma maestosa con particolare risalto al sapiente uso delle molteplici possibilità del calcedonio nell’assetto armonioso della composizione”.

A premiare i vincitori è stato il presidente di Umana Holding e della Reyer Luigi Brugnaro che ha premiato anche i primi classificati della sezione Junior: il piccolo designer Tommaso Tosi delle quarta elementare della scuola Cerruti e il giovane maestro Stefano Dalla Valentina, che si sono aggiudicati il primo posto con questa motivazione: “L’opera viene premiata per l’originalità dell’ideazione e la fattura di ottima qualità; il maestro ha inoltre arricchito il disegno conferendogli movimento e tridimensionalità”.

Il montepremi complessivo messo a disposizione dall’Abate Zanetti è stato di 23 mila euro.

Il concorso si è articolato in due sezioni – Premio Murano e Premio Murano Junior – con la consueta formula: i maestri vetrai dell’isola hanno realizzato le opere in vetro a partire, rispettivamente, dai disegni proposti dagli artisti partecipanti e dai bambini delle scuole dell’isola.

Quest’anno, per la terza edizione del nuovo corso dopo la ripresa del Premio che si era interrotto per un lungo periodo, i disegni presentati dai bambini sono stati 300, 199 quelli degli artisti, mentre dopo la selezione preliminare dei progetti, le opere realizzate dai maestri vetrai muranesi sono state 35.

Oltre al primo classificato in assoluto per la sezione Premio Murano e per la sezione Premio Murano Junior, sono stati consegnati 8 premi per la sezione Premio Murano – 2 ciascuno per ogni tecnica di lavorazione: fornace, lume, vetrofusione e moleria-incisione – e altri 4 per la sezione Premio Murano Junior – 1 per ogni tecnica.

Questi tutti i vincitori delle singole sezioni del Premio Murano:

Vincitori sezione lume:
Designer Maria Grazia Turco
Maestro Paolo Cenedese

Vincitori sezione lume:
Designer Maria Grazia Turco
Maestro Dario Frare

Vincitori sezione vetrofusione:
Designer Agnese Tegon
Maestri Franco e Mauro Panizzi

Vincitori sezione vetrofusione:
Designer Elsa Tuzzato
Maestro Stefano Bullo

Vincitori sezione fornace:
Designer Anna Forlati
Maestro Oscar Zanetti

Clio Signoretto/Stefano Dalla Valentina

Vincitori sezione fornace:
Designer Clio Signoretto
Maestro Stefano Dalla Valentina

Vincitori sezione molatura-incisione:
Designer Patrizia Masserini
Maestri Pietro e Riccardo Ferro

Vincitori sezione molatura-incisione:
Designer Gergana Nestorova
Maestro Matteo Seguso

Questi tutti i vincitori delle singole sezioni del Premio Murano Junior

Vincitori sezione lume:
Designer Emma Zaniol
Maestro Simone Rossetto

Vincitori sezione vetrofusione:
Designer Chiara Cimarosti
Maestro Nicola Moretti

Vincitori sezione fornace:
Designer Giulia Rioda
Maestri Franco Beraldo e Andrea Zilio

Vincitori sezione molatura-incisione:
Designer Anita Stellon
Maestro Matteo Seguso

Premio Speciale Marin

Come consuetudine, si è aggiunto il Premio speciale Marin che è stato conferito a:

– Premio Murano Junior: ex aequo Chiara Cimarosti/Gianni Signoretto e Arianna Ragosta/Dario Frare

– Premio Murano: Maria Grazia Turco/Mauro Vianello

Vincitori ex aequo Premio Murano Speciale Marin Junior:
Designer Chiara Cimarosti
Maestro Gianni Signoretto

Vincitori ex aequo Premio Murano Speciale Marin Junior:
Designer Arianna Ragosta
Maestro Dario Frare

Vincitori Premio Murano Speciale Marin:
Designer Maria Grazia Turco
Maestro Mauro Vianello

Anche quest’anno, poi, molte sono state le opere fuori concorso realizzate su disegno proposto da questi 15 personaggi Vip, italiani e stranieri: l’artista Luigi Voltolina, l’artista Emiliano Donaggio, l’artista Gianna Moise, il dj Linus, il pallavolista Andrea Lucchetta, la cantante finalista di X Factor 2013 Aba, la campionessa mondiale di pattinaggio artistico su rotelle Rachele Campagnol, il calciatore Attilio Maldera, l’artista americana Jonelle Johnson, l’artista americana Kate Klingebeil, l’artista giapponese Hiroko Ueki, l’artista Gino Filippeschi, l’artista Anna Vercellotti, l’artista Maria Luisa Tadei e la stilista londinese Vivienne Westvood, la quale ha sposato l’iniziativa per il terzo anno consecutivo.

“Creatività, manualità e innovazione è il mix virtuoso che da sempre caratterizza la tradizione millenaria del vetro, eccellenza espressiva del “Made in Italy” conosciuta in tutto il mondo. Il Premio è un’iniziativa ben radicata nella comunità muranese, che riserva uno spazio significativo agli alunni delle scuole del Comprensorio che, in questo modo, possono toccare con mano la magia creativa di questa particolare forma artistica”, ha spiegato la presidente di Abate Zanetti Martina Semenzato che ha ricordato alcuni numeri particolarmente significativi riguardo l’attività svolta quest’anno: 251 corsisti nelle aule di teoria; 237 nei laboratori; 1.240 i ragazzi in età scolare ospitati in sede.

Tutti i quasi 500 disegni realizzati dagli artisti e dai bambini, restano riprodotti e visibili per tutto il prossimo anno a copertura della pavimentazione dell’aula magna della Scuola del vetro Abate Zanetti.

La cerimonia è stata introdotta da un video realizzato da Linus e Pina&Diego di Radio Dj ed è stata presentata da Niccolò Torrielli, già volto noto de “Le Iene”, e dalla giornalista Micol Stelluto.

Al termine, è stata lanciata anche l’importante partnership con il progetto Pink is Good della Fondazione Veronesi che si svolgerà lungo tutto il prossimo anno e che ha portato alla realizzazione di un gioiello rosa acquistabile in internet: metà del ricavato sarà devoluto alla Fondazione Veronesi per la lotta contro il cancro.

Il Premio Murano 2014 ha ricevuto il patrocinio di: Provincia di Venezia, Comune di Venezia, Musei civici di Venezia, Università Iuav di Venezia, Università Ca’ Foscari di Venezia, Sovrintendenza Beni architettonici, Stazione sperimentale del vetro, Consorzio Promovetro, Confcommercio, Confindustria Veneto, Camera di commercio e Confartigianato.

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone